Blues Made in Italy – 3° Raduno Nazionale

Sabato 13 ottobre 2012
3° Raduno Nazionale
BLUES MADE IN ITALY
c/o AREA EXP – Cerea (VR)
Ritorna per il terzo anno consecutivo quello che ormai si può definire un appuntamento annuale consolidato e al contempo imperdibile, in grado di catalizzare l’attenzione ed attrarre appassionati da tutto il Paese e dall’estero, riunendo sotto lo stesso segno tricolore, gli artisti più rappresentativi del panorama Blues italiano.
Sabato 13 ottobre l’Area Exp di Cerea (VR) a partire dalle ore 10:30, accoglierà il 3° Raduno Nazionale di Blues Made In Italy, team collaborativo di comunicazione senza scopo di lucro, nato da un’idea del chitarrista Lorenz Zadro e formato da un affiatato gruppo di promotori e artisti italiani, votati al Blues e alla sua divulgazione.
Una giornata-evento che, dopo l’exploit della prima edizione del 2010, nel 2011 è riuscita nell’intento di far salire sul proprio palco 55 band, per un totale di circa 200 musicisti, macinando numeri e presenze (2.000 persone accorse da ogni parte d’Italia e dall’estero) da far impallidire ben più strombazzati festival di tendenza della scena pop rock. Un evento ormai irrinunciabile, che parla da sé, anzi risuona ancora nell’aria attraverso un lunghissimo “delay” di immagini tradotte in 15 ore filate di musica, senza batter ciglio, ma battendo ogni record di performance live Blues in Italia.
Grande è stato il lavoro di squadra in questo primo triennio che ha visto il consolidamento di importanti sinergie con le riviste “Il Blues” e “Buscadero”, con eventi come il “Rootsway – Roots ‘n Blues & Food Festival” (PR), ”European Blues Union”, e la crescita di nuove e importanti realtà live, come la quarta edizione del “Malcesine Blues Festival” (VR), e la seconda edizione di festival di successo come “Piave Blues – Dal Mississippi al Piave” (VE), “Armonicando” (VR), “Villa Blues” di Nogara (VR) e “Sogliano Blues” di Sogliano al Rubicone (FC).
Un movimento, quello del BMII, che attraverso le sue voci, le suona a tutti e fa suonare tutti, scovando artisti emergenti, valorizzando musicisti che hanno fatto la storia del Blues italiano, promuovendo, grazie ad un’intensa opera di ascolto, sostegno, elaborazione grafica e coordinamento, produzioni notevoli come il cd/dvd del primo e del secondo raduno di BMII (con 50 brani registrati live) e numerose iniziative fotografiche, artistiche, ponendo la propria “firma”, e quello che ormai è diventato un vero e proprio “patrocinio” di qualità su uscite discografiche ed editoriali.
La giornata del BMII darà spazio nel corso della giornata alla grande “maratona” che vedrà protagonisti band e solisti, musicisti provenienti dall’Italia e dall’estero: Martin’s Gumbo Blues Band, Dave Moretti Blues Revue, Blue Cacao & Vissia Trovato, Stefano Galli Blues Band, Diego “Deadman” Potron, Maurizio Pugno Band, Dago Red, Sindacato del Mojo, Uncle Tix, & The Groovy Guys, The Magnetoscopics, Turtle Blues, Thomas Guiducci & The B-Folk Guys, Filippo Barontini, Black Cat Bone, Bluestouch, Duck Blues Band, Blue Cat Blues, Vittorio Giuffrida, Nat Soul Band, Rowland Jones, Lorena Gioia & Zio Bros, Fieldmen of Blues, Kid Blues Combo, Oracle King Blues Band, Pulin & The Little Mice, Vladi Blues Band, Alex Cipollari, Le Macchie di Blues, The True Blues Band, Cjmbaljna Blues Band, Duck Blues Band, Alligator Nail, Fabio Marzaroli Band, Walkin’ Trees, Jook Joint, Kevin Di Marco Bande e Blues Trail.
Le performance si alterneranno fino a sera, coordinate da tre conduttori d’eccezione (Paolo Ganz, Valter Consalvi e Matteo Sansonetto), attorniati dai flash dei fotografi più rappresentativi della scena Blues, anch’essi riuniti sotto lo stesso “obiettivo”.
Per festeggiare il terzo anno di attività, inoltre, BMII chiuderà l’edizione 2012, in serata, con le performance di alcuni ospiti che suggelleranno l’evento portando sul palco tutta l’esperienza, i contributi più significativi ed eterogenei del Blues italiano e di tutte le sue declinazioni: Angelo “Leadbelly” Rossi, Fabrizio Poggi, Limido Brothers, Francesco Piu, Mike Sponza, Mandolin’ Brothers e Little Paul Venturi.
A fare da cornice all’evento, nonché scenario fondamentale del grande affresco del terzo raduno, l’esposizione di strumenti musicali artigianali, amplificatori, liuteria di varie aziende di settore, ma anche libri di pregio, cd e dvd irreperibili, immersi nell’esclusiva e straordinaria scenografia creata ad hoc dal grafico Aldo Lionetti e sublimata dai dipinti a tutta parete di Stephanie “Océan” Ghizzoni, in veste di musicista e pittrice on stage.
Non resta che dare appuntamento a tutti, pubblico e musicisti, al 13 ottobre, presso l’Area Exp di Cerea (VR), la grande “arena” del Blues italiano, dove non mancherà l’area enogastronomica, con il sostegno ed il supporto dell’esperienza dello staff del Roses American Bar e Nouvelle Rose, con la passione della tradizione veneta di Palazzetto Ardi.

INGRESSO LIBERO.
Per l’occasione è stato realizzato un video promozionale dell’evento:

Il 3° raduno nazionale Blues Made In Italy è realizzato con il patrocinio del Comune di Cerea, Roses American Bar, Ristorante Nouvelle Rose, rivista Il Blues, European Blues Union, Buscadero, Ass. ne Roots & Blues, Piave Blues, Armonicando, Palazzetto Ardi, ArteSound, Music Store Verona, Essetipicks, Margotto F.lli s.n.c., Plunz Special Harp, Feelin’ Good Productions.

B&B consigliati:
Hotel Lini, fisso (+39) 0442.32.08.61 (Cerea, a 250mt.)
www.casanticarossato.it (Cerea, a 1km)
www.locandadivinis.it (Cerea, a circa 1,5km)
www.hotelromagnolo.com (Cerea, a circa 1,5km)
www.hotelpergola.com (Legnago, a circa 6km)
www.corte-samuele.it (Legnago, a circa 7km)
www.trerondini.it (Legnago, a circa 10km)
www.hotelvillabartolomea.it (Villa Bartolomea, a circa 15km)

Location:
AREA EXP
via Libertà, 57 – Cerea (VR)
www.areaexp.com
con la gestione di:
ROSES AMERICAN BAR / NOUVELLE ROSE
via Libertà, 80 – Cerea (VR)
☎ (+39) 0442.320212
www.rosesamericanbar.it
organizzazione, info e/o prenotazioni:
LORENZ ZADRO
☎ (+39) 329.56.65.948 (ore pasti)
www.zadrolorenz.com
www.bluesmadeinitaly.com

Francesco Piu


Una miscela esplosiva di blues, funky e soul in chiave acustica: questa la formula del sound di Francesco Piu, cantante e chitarrista sardo nato nel 1981. Accompagnando la propria voce con strumenti quali chitarra acustica, dobro, weissenborn, banjo, lap steel e armonica, questo giovane bluesman negli ultimi anni si è ritagliato uno spazio di rilievo nel panorama del blues italiano ed internazionale.
Partecipando ad alcuni tra i più importanti festival del genere (IBC Memphis, Blues To Bop, Pistoia Blues, Narcao Blues, Magic Blues, Santa Blues de Tenerife, Blues en Bourgogne, Salaise Blues, Rootsway – Roots ‘n’ Blues & Food Festival, Trasimeno Blues per citarne alcuni) ha avuto l’onore di aprire concerti per grandi artisti quali John Mayall, Jimmie Vaughan, Robert Cray, Charlie Musselwhite, The Derek Trucks Band, The Fabulous Thunderbirds, Sonny Landreth, Joe Bonamassa, Larry Carlton e calcato il palco con artisti del calibro di Tommy Emmanuel, Eric Bibb, Roy Rogers, Guy Davis, Andy J.Forest, Sugar Blue, Keith Dunn, Sandra Hall e molti altri.
Dopo aver vinto le selezioni nazionali si è esibito nel gennaio 2010 all’INTERNATIONAL BLUES CHALLENGE di Memphis, Tennessee come rappresentante italiano.
Ma questo non è l’unico dei riconoscimenti conferiti a Francesco Piu: nel 2003 primo premio al concorso “Blues From Sardinia” al Narcao Blues Festival, nel 2008 primo premio al “Out of the Blue’s” di Samedan (SWI) e nel 2011 si aggiudica il prestigioso “Premio Maria Carta”. Ha all’attivo tre album a suo nome. Il primo intitolato BLUES JOURNEY (2007) dove suona tutto da solo. Il secondo, LIVE AT AMIGDALA THEATRE (2010) in trio, con il magistrale supporto di Pablo Leoni a batteria e percussioni e Davide Speranza all’armonica, si aggiudica la palma di MIGLIOR CD DEL 2010 alla II ediz. del “Premio Nazionale Radio Trampa” dedicato alle produzioni indipendenti e ottiene lusinghiere recensioni dalla stampa specializzata.
Un nuovo capitolo della sua discografia si aprirà a febbraio 2012 con la pubblicazione di MA-MOO TONES prodotto da Eric Bibb.

A mix of blues, funky, soul and rock in acoustic way and we have Francesco Piu, defined from Guitar Club magazine “a truly force of nature!”.
Singing and playing acoustic guitar, dobro, weissenborn, banjo, lap steel and harmonica this young sardinian bluesman in the last years has increased his importance in italian and international blues overwiev. Playing in most of important blues festivals (IBC Memphis, Blues To Bop, Pistoia Blues, Narcao Blues, Magic Blues, Santa Blues de Tenerife, Blues en Bourgogne, Salaise Blues, Rootsway – Roots ‘n’ Blues & Food Festival, Trasimeno Blues and many more) opened shows for John Mayall, Jimmie Vaughan, Robert Cray, Charlie Musselwhite, The Derek Trucks Band, The Fabulous Thunderbirds, Sonny Landreth, Joe Bonamassa, Larry Carlton and he played with artists like Tommy Emmanuel, Eric Bibb, Roy Rogers, Guy Davis, Andy J.Forest, Sugar Blue, Keith Dunn, Sandra Hall and many others. After to have won the italian contest, on january 2010 he played at INTERNATIONAL BLUES CHALLENGE in Memphis, Tennessee, representing Italy.
He recorded three albums: the first called BLUES JOURNEY (2007) where he played on his own, the second called LIVE AT AMIGDALA THEATRE (2010) in trio, the third, MA-MOO TONES (2012) , produced by Eric Bibb.

www.francescopiu.com/