Matt Biondi

Michele Biondi nasce a Lucca. La musica è di casa grazie ai nonni polistrumentisti ed a 14 anni inizia a studiare chitarra e Musica, da autodidatta, imparando da amici musicisti e seguendo le lezioni del chitarrista Gorby Marraccini (Zucchero, Rick Hutton). La scoperta del blues avviene a sedici anni grazie all’amico chitarrista Vittorio Pecchia (The Fabulous Crekers).

A 19 anni l’incontro con il cantante e compositore americano Bruce Borrini di cui diventa allievo.

A 21 anni ottiene il ruolo di prima chitarra in ‘Euro Big Band Italiana’ con cui suona blues, swing e rock’n roll in Italia, Francia e Portogallo; inoltre, segue e coordina i corsi di Musica dell’attività studentesca dell’Università di Pisa.

Un paio di anni dopo fonda la band toscana ‘The Blues Basket’ con cui suona in tutta la Toscana, registra un omonimo EP e, nel 2005, risulta finalista del concorso ‘Pistoia Blues In’ del blasonato Pistoia Blues Festival.

Successivamente, si trasferisce per circa tre anni nel nord Italia, dove suona con la band Chicago Blues ‘Cotton Jugs’ e dove ‘ottiene’ il soprannome ‘Matt’!

Al rientro in Toscana entra a far parte della band ‘I Dinosauri del Blues’ con cui nel 2009 chiude l’edizione di ‘Lugano Blues Nights’ e partecipa al ‘Bluesacco Festival’.

Nello stesso anno fonda la band ‘Locomotive Breath’, il cui primo disco ‘Shuffle Train’ ottiene consensi in Italia e Svizzera, permettendogli di calcare il palco di festival quali ‘British Blues’, ‘Trend&Blues’, ‘Lugano Blues Nigths 2011’, ‘Blues in Town’, ‘Ferrara Buskers’; parallelamente si intensificano anche i concerti in solo e matura l’idea di un proprio disco che uscirà prossimamente.

Discografia: The Blues Basket, Shuffle Train.

Live@: Lugano Blues Nights, Bluesacco Festival, British Blues, Trend & Blues, Lugano Blues Nigths, Blues in Town, Ferrara Buskers.

Contatti: http://www.mattbiondi.it/

Michele Biondi was born in Lucca. Music is in his life earlier, thanks to grandparents multi-instrumentalists. At 14 he begin to study guitar and music: self-taught, learning from friends, musicians and following the lessons of the guitarist Gorby Marraccini (Sugar, Rick Hutton).

He discover the blues at 16, thanks to his friend and guitarist Vittorio Pecchia.

At 19, he met the american singer and songwriter Bruce Borrini of whom he became a student.

At 21 he got the role of lead guitar in ‘Italian Euro Big Band’ playing blues, swing and rock’n’roll in Italy, France and Portugal; also, oversees and coordinates the guitar lessons for the ‘University of Pisa Student Activity Group’.

About two years after, he found the blues band ‘The Blues Basket’ playing all around in Tuscany, recording an EP and joining the Pistoia Blues Festival Challenge as finalist.

In 2005 he moves in northern Italy for about three years, playing with the Chicago Blues band ‘Cotton Jugs’. During this period he ‘get’ the nickname ‘Matt’!

Upon returning to Tuscany he join the band ‘The Dinosaurs of the Blues’ playing at the 2009 edition of ‘Lugano Blues Nights’ and at ‘Bluesacco Festival’. In the same year he found the band ‘Locomotive Breath’, whose first album ‘Shuffle Train’ gains favor in Italy and Switzerland, allowing to tread the stage at festivals such as ‘British Blues’, ‘Trend & Blues’, ‘Lugano Blues Nigths 2011’, ‘Blues in Town’, ‘Ferrara Buskers’. Just the same he intensify the solo concerts and matures the idea of an its own cd that will be released soon.

Discography: The Blues Basket, Shuffle Train.

Live@: Lugano Blues Nights, Bluesacco Festival, British Blues, Trend & Blues, Lugano Blues Nigths, Blues in Town, Ferrara Buskers.

 Contatti: http://www.mattbiondi.it/

Danny Bronzini

Danny Bronzini chitarrista, cantante, classe 1995 considerato dal pubblico e dalla critica come il nuovo talento del “blues made in Italy”. Danny si innamora della musica blues sin da piccolo, ascoltando cd trovati in casa e inizia a mettere le mani sul manico della chitarra giovanissimo e, viste le capacita’, il ragazzino a 13 anni inizia a prendere lezioni dal maestro di chitarra blues pistoiese Nick Becattini, e si iscrive alla Scuola Superiore di Musica Lizard di Fiesole (FI). Danny, nonostante la giovane età, vanta gia’ un curriculum di tutto rispetto, infatti ha già  suonato (e in alcuni casi collaborato) con musicisti come: Cris Pacini, Peewee Durante, Matteo Sodini, Davide Malito, Carlo Romagnoli, Borrkia Big Band ed altri… Inoltre ha aperto i concerti  diTexas Slim, Modena City Ramblers, Ellade Bandini Trio e B.B.King, ha  suonato in vari eventi come Musicastrada, Musica W Festival, Valdera Rock, Bluesacco e nei vari locali e pub italiani.

Gli artisti e le band a cui si ispira sono molteplici.. i principali   possono riassumersi in:

B.B.King, Muddy Waters, Matt Schofield, Robben Ford, Jimi Hendrix, Stevie Ray Vaughan, Albert King, Freddy King, John Mayer, The Meters  etc….e attraverso l’ascolto di vari fraseggi musicali Danny ha costruito il suo stile che spazia nel blues, nel jazz,e nel funk blues, rimanendo sempre fedele alla musica afroamericana.

Il 2012 per Danny e’ stato l’anno della consacrazione, infatti si e’ iscritto con la band Danny Bronzini Trio  a 3 contest italiani (Pistoia Blues, Torrita Blues, Torre Alfina Blues) classificandosi Primo in tutte e tre le manifestazioni e, di conseguenza, suonando su quei prestigiosi palcoscenici.

Attualmente Danny suona con 2 band e un duo acustico che sono: Danny Bronzini Trio, RedNeck,e il duo acustico con il maestro ed amico Filippo Antonini anche lui chitarrista.

Danny Bronzini Trio

La formazione della Danny Bronzini Trio e’ composta oltre che da Danny  alla chitarra & voce, da Mario Ginesi alla batteria e Luca Chiellini all’hammond.

RedNeck

La formazione dei RedNeck e’ composta oltre che da Danny alla chitarra & voce, da Enrico Cecconi alla batteria, Renato Marcianò al basso, e Peewe Durante alle tastiere.

mailto:mbronz@alice.it

Dago Red

“They love what they do and they do it damn well. They’re one of the best band I’ve heard in a long, long time…”
Frank Hennessy, BBC Radio  Celtic Heart Beat.

Sulla strada dal 1998, hanno vinto l’Italian Blues Challenge nel 2011 e rappresentato l’Italia allo European Blues Challenge di Berlino nel 2012.
Attingono dal Folk e dal Blues riuscendo a fonderne i colori, creando un sound personale e riconoscibile all’istante. Hanno composto brani interpretati da artisti dell’etichetta discografica “Acoustic music record” di Peter Finger.
Semifinalisti con “What’s For” all’International Songwriting Competition, sono stati selezionati da una giuria tra i cui componenti c’erano Tom Waits e Robert Smith (The Cure). Hanno pubblicato 3 cd oltre ad avere le loro canzoni presenti in decine di compilation.
Hanno suonato nei principali festival Blues in Italia e in d’Europa

www.dagored.it
0039.340.26.71.833
0039.349.370.43.23
facebook.com/dagoredblues