EBC 2014

INTERVISTA A MARCO PANDOLFI

Introduzione

Scambiamo quattro chiacchiere con Marco Pandolfi a ridosso della sua partenza per Riga come rappresentante italiano al 4° European Blues Challenge, partecipazione conquistata nelle finali dello scorso Novembre a Trasimeno su un palco di tutto rispetto, con artisti del calibro di Lino Muoio e i Blues Stuff di Mario Insenga, Reverend & The Lady, Dave Moretti, per non dimenticare i più giovani The Blues Queen, Angela Esmeralda e Sebastiano Lillo. Questo viaggio capita a pochi giorni dell’uscita del suo nuovo disco “No Dog In This Hunt”, e speriamo che gli porti fortuna dal punto di vista sia umano che artistico

 

D: Marco, come è stato per te e per il tuo trio vincere le selezioni italiane per l’EBC?

R: E’ stata una grande emozione! So per esperienza che per vincere in questi “challenge” devi mettere d’accordo tutti, giuria e pubblico. Oltretutto la finale di Passignano sul Trasimeno è stata una bellissima serata, il livello dei partecipanti era molto alto e per me è stata l’occasione di rivedere molti amici coi quali collaboro più o meno abitualmente.

D: Cosa sai dell’European Blues Union?

R: L’European Blues Union è un’associazione europea, di cui fa parte naturalmente anche l’Italia, nata sul modello della Blues Foundation americana che ha sede a Memphis. Si impegna nella diffusione del blues in Europa e nella promozione dei musicisti blues europei. Organizza naturalmente lo European Blues Challenge che quest’anno raggiunge la quarta edizione e si terrà a Riga in Lettonia l’11 e 12 aprile.

D: Raccontaci quali sono le  tue esperienze a livello europeo, quanto hai girato il vecchio continente in  tour, concerti etc.

R: La mia esperienza a livello europeo è iniziata qualche anno fa e spero possa intensificarsi in futuro. Il blues è presente in Italia da molti anni ma in alcuni paesi europei è comunque più radicato. Purtroppo in Europa noto più rispetto per la musica in generale e quindi anche più considerazione per i musicisti. Questo naturalmente non ha niente a che vedere con la qualità della musica.

D: Come ti trovi nella “nuova dimensione” a trio?

R: E’ stato un passaggio graduale. Ho sempre suonato in formazioni diverse: dal gruppo al duo alla versione solo, passando dall’acustico all’elettrico. Il trio è la formazione con cui ho voluto presentarmi all’European Blues Challenge con Lucio Villani al contrabbasso e Federico Patarnello alla batteria. Con loro suono chitarra e armonica (di solito contemporaneamente) oltre a cantare. Credo che col trio riusciamo a creare un’atmosfera ed un suono particolari. Una soluzione a metà strada tra l’acustico e l’elettrico che lascia molto spazio all’improvvisazione. Comunque continuo ad esibirmi anche in quartetto con l’aggiunta di un chitarrista. Dipende dalle situazioni.

D: Quali sono le tue esperienze oltreoceano

R: Sono stato invitato diverse volte a suonare all’estero, soprattutto negli Stati Uniti. Ricordo con piacere il 3° Delta Groove All-Star Blues Revue a Clarksdale (Mississippi), il Rocky Mountain Harp Blowdown a Denver (Colorado), il Junior Wells Memorial Show di Londra, il Freedom Creek Blues Festival in Alabama al fianco del grande Willie King e poi il Simi Valley Cajun & Blues Festival in California dove ho condiviso il palco con molti dei miei eroi (James Cotton, Paul Oscher, Kim Wilson, The Mannish Boys…). Naturalmente senza dimenticare che per due volte sono stato selezionato per partecipare all’International Blues Challenge di Memphis (Tennessee), la prima volta nella categoria band e la seconda nella categoria solo.

D: Ecco parlaci proprio delle tue esperienze passate negli International Blues Challenge Memphis

R: Circa una decina di anni fa stavo suonando con una band alla quale avevo dato il nome di Marco Pandolfi & the Jacknives (insieme abbiamo registrato anche due CD). Avevo saputo dagli amici dell’associazione Roots & Blues di Parma che loro avrebbero organizzato la prima selezione italiana per partecipare al prestigioso International Blues Challenge di Memphis e l’iscrizione della band mi era sembrata una bella idea. Non solo abbiamo vinto la selezione italiana ma a Memphis abbiamo fatto un’ottima figura. Probabilmente eravamo una delle band più seguite anche dalle radio e tv locali ed il nostro CD è stato il più venduto dell’edizione 2006. Credo che l’esperienza sia stata fondamentale. Ancora oggi sono in contatto con musicisti conosciuti in quell’occasione e con molti di loro ho anche suonato negli Stati Uniti successivamente. Nel 2011 sono tornato all’IBC nella categoria solo per rappresentare l’associazione Mojo Station di Roma: altra esperienza fondamentale. Non dobbiamo dimenticare che la maggior parte del mondo del blues (discografici, promoters, musicisti ecc) si concentra a Memphis durante l’IBC e durante la consegna dei Blues Music Awards.

D: Dacci un tuo parere sulla scena blues italiana

R: In Italia ci sono ottimi musicisti e molti di loro sono apprezzati in Europa ed in tutto il mondo. Peccato che troppo spesso in Italia i musicisti blues italiani vengano usati per aprire i concerti di quelli che arrivano dall’estero. Naturalmente “ti devi accontentare perchè ti serve per farti conoscere”. Potrei fare molti esempi di musicisti italiani presenti nei cartelloni dei più prestigiosi festival blues a livello mondiale (non credo che in Italia abbiano la stessa considerazione). Conosco band italiane, spesso impegnate in tour europei, che faticano a suonare in Italia. Non sono convinto che tutti gli organizzatori dei festival in Italia abbiano il polso della situazione della scena blues italiana, forse bisognerebbe chiedere a loro cosa ne pensano e chi conoscono dell’attuale scena.

 

D: Cosa manca e cosa abbonda secondo te nel mondo del blues (a livello discografico/festival/pubblico/band etc.)

R: Mancano ancora le occasioni per suonare e far conoscere questo genere musicale attraverso programmi radio, tv, giornali. Non è mai abbastanza, perché poi quando la gente ascolta il blues comincia ad amarlo e a seguirlo. Manca l’entusiasmo per la musica dal vivo, quello che c’era una volta. Fortunatamente abbonda la musica e spesso è buona.

D: Pensi che EBU ed EBC servano ai musicisti?

R: Certo, EBU ed EBC sono due dei migliori metodi per farsi conoscere a livello europeo e mondiale.

 

 

Marco Pandolfi Trio alle Finali EBC 2014 a Riga!

 

 

 

 

 

 

 

 

Grande serata a Passignano Sul Trasimeno quella di sabato 2 novembre, iniziata all’Auditorium Urbani di Passignano sul Trasimeno e terminata alla Darsena Bar Caffè di Castiglione del Lago.  Ad aprire le danze di questo confronto tra le ultime 6 (su oltre 70) band rimaste in lizza i giovani The Blues Queen, una band giovanissima che deve crescere ma che potrà far parlare di sé. Nessun timore reverenziale, invece, per Reverend & The Lady che si sono appropriati del palco presentando il loro repertorio di pre-war songs quasi interamente scritte da Mauro Ferrarese. Dopo suoni prettamente acustici è il momento del Chicago sound elettrico dei torinesi Dave Moretti Blues Revue. Una band già affermata nel panorama nazionale. A seguire il duo pugliese Angela Esmeralda & Sebastiano Lillo. Un breve cambio di palco – complimenti ai tecnici per la bravura – ecco il Marco Pandolfi Trio che già dalla prima nota fanno capire che sono in una serata di grazia. Ultimi ad esibirsi sono i napoletanissimi Mandolin Blues, progetto nato attorno al mandolino di Lino Muoio, una band che unisce capacità musicali indubbie alla solarità partenopea e alla simpatia di Mario Insenga. Complicato il lavoro degli otto giudici della serata che, riunitisi in privato, hanno avuto non poche difficoltà a decidere quale dei sei contendenti potesse staccare il biglietto per Riga. Alla fine  è uscito il nome del Marco Pandolfi Trio, accolto da un grande applauso da parte del numeroso pubblico,  e dall’abbraccio sincero di tutti gli altri musicisti che hanno vissuto questa competizione in modo positivo. Il tempo di un breve festeggiamento e il carrozzone EBU si trasferisce a Castiglione del Lago per una graditissima sorpresa: la reunion della Rico Blues Combo sfociata in una lunghissima jam finale con quasi tutti i partecipanti alla selezione. Una notte di grande blues, speriamo che porti fortuna a Marco Pandolfi e i suoi compari e che possano tornare dalla Lettonia con un fantastico successo!

RISULTATI SELEZIONI CENTRO/SUD ITALIA

Altra grande serata al BREAKLIVE quella di domenica 20 Ottobre 2013, in cui si sono classificati per le Finali di Passignano sul Trasimeno:

Ringraziamo tutti i bravissimi partecipanti, Slidin Charlie & Boo Shake, i Dead Shrimp e la Jona’s Blues Band e tutto il pubblico!
Ricordiamo che il 1 Novembre si esibiranno alla Darsena di Castiglione del Lago  i 4 classificati delle due semifinali ovvero:
  • Ettore Cappelletti 3io
  • Dead Shrimp
NON MANCATE!!

 

 

RISULTATI SELEZIONI NORD ITALIA

Bellissima serata all’Amigdala quella di domenica 6 Ottobre 2013, si classificano per le Finali di Passignano sul Trasimeno:

Grazie ancora a tutti i partecipanti, Poor Boys, Blues Cacao & Vissia Trovato, Ettore Cappelletti 3io,e a tutto il pubblico… Rimanete collegati che presto ci saranno grandi novità!

Vi aspettiamo all’Amigdala il 6 Ottobre, non mancate!!

 

 

RISULTATI PRESELEZIONI:

Ecco i risultati con i nomi delle 12 band che si sono aggiudicate la semifinale per l’European Blues Challenge

NORD ITALIA

  • Dave Moretti Blues Revue
  • Marco Pandolfi Trio
  • Reverend & The Lady
  • Poor Boys
  • Blue Cacao & Vissia Trovato
  • Ettore Cappelletti 3io
Queste 6 band si esibiranno live all’Amigdala di Trezzo domenica 6 Ottobre

CENTRO/SUD

  • Dead Shrimp
  • Jona’s Blues Band
  • The Blues Queen
  • Mandolin Blues
  • Slidin’ Charlie & Boo Shake
  • Angela Esmeralda e Sebastiano Lillo
Queste 6 band si esibiranno live al BREAKLIVE di Ascoli Piceno domenica 20 Ottobre
Ricordiamo che i primi 3 classificati di ogni semifinale si “scontreranno”  a Passignano Sul Trasimeno Sabato 2 Novembre
Complimenti ai semifinalisti e a tutti gli iscritti! Vi aspettiamo numerosi alle semifinali e alla finalissima!

Aggiornamenti dell’ultim’ora:

Finali Selezioni EBC Italia 2 Novembre 2013 a Passignano Sul Trasimeno Auditorium Urbani Ingresso Gratuito!!

A seguire Jam alla Darsena Musdic Club di  Castiglione Del Lago

Novità: Serata Pre Finali alla Darsena Music Club  Castiglione Del Lago (PG): esibizione live dei due gruppi 4° classificati alle Semifinali Nord e Centro/Sud!

Riunione EBU Italia nel pomeriggio di Sabato 2 Novembre 2013

In attesa del lavoro dei nomi dei semifinalisti segnatevi gli appuntamenti principali:

 

Chiuse le iscrizioni per le Selezioni EBC!!

 

Sono sospese le iscrizioni per partecipare al 4° European Blues Challenge che si terrà a Riga – in Lettonia – a marzo 2014.
Sono ben 66 le band e i solo/duo iscritti, quindi i giudici avranno un bel da fare per selezionare coloro che parteciperanno alle pre-finali.
Un grande IN BOCCA AL LUPO a tutti!!!

 

Aperte le iscrizioni per l’European Blues Challenge 2014 dal 10 Luglio fino al 25 Agosto

Sono aperte da oggi le selezioni per il rappresentante Italiano che andrà a Riga (Lettonia) nel 2014 per partecipare al 4° European Blues Challenge. Quest’anno le preselezioni saranno suddivise tra Nord Italia e Centro/Sud Italia, e la finalissima vedrà scontrarsi i migliori gruppi o solo/duo delle due serate, con l’intenzione di creare un evento sempre più importante collegato all’European Blues Union. Le preselezioni saranno effettuate via internet, per cui chiediamo a tutti i gruppi che desiderassero partecipare di inviare il loro materiale entro i termini stabiliti. Alle semifinali potranno accedere i 6 gruppi che otterranno più voti dalle due giurie costituite da esperti nel settore musicale e soprattutto blues. Le stesse giurie saranno presenti anche alle serate live, e selezioneranno rispettivamente 3 gruppi, o solo/duo, per il Nord Italia e 3 per il Centro/Sud Italia, che si affronteranno nella finalissima, che eleggerà il partecipante Italiano alle due serate di Riga, l’11 e 12 Aprile 2014.  Per la finale sarà presente una Giuria speciale, dedicata esclusivamente a questa serata.  Ecco alcune info importanti:

Location:

 Meteriale da inviare:

  1. 2 brani in formato mp3
  2. Una scheda della band

Indirizzi mail da utilizzare:

Organizzato in collaborazione con:

 Date importanti:

  • Invio materiale: dal l0 luglio al  25 agosto 2013
  • Comunicazione dei 6 finalisti Nord e 6 Centro Sud : 15 settembre 2013
  • Semifinali : Nord 6 Ottobre, centro/Sud 20 Ottobre
  • Finali: 2 Novembre 2013 a Passignano Sul Trasimeno – (PG) 

MA COS’E’ EUROPEAN BLUES UNION?

Ce lo spiega in questa intervista Davide Grandi, membro dell’EBU